la residenza

La Residenza San Vincenzo De’ Paoli è un Centro Servizi per persone non autosufficienti autorizzato e accreditato dalla Regione Veneto.

Dispone di stanze singole e doppie tutte con bagno e terrazzino per un totale di 42 posti letto; sono naturalmente accolte persone di entrambi i sessi.

La Residenza si trova alla porte di Treviso in un moderno edificio su 3 piani per complessivi 2700 metri quadri. E’ circondata da un ampio giardino interno molto curato che si affaccia sul fiume Sile, un’oasi che regala pace e tranquillità con percorsi pedonali che facilitano le uscite dei nostri Ospiti con i propri familiari.

La Residenza ospita una Cappella interna dove viene celebrata la messa e rimane a disposizione degli Ospiti che si possono ritirare in preghiera in qualsiasi momento della giornata.

Come in tutte le Residenze della Fondazione OIC, l’obiettivo è valorizzare ogni singolo Ospite, i Suoi interessi e le Sue aspettative in un clima familiare. Tutti gli Ospiti vengono coinvolti in attività che puntano a mantenere, recuperare e, dove possibile, potenziare le capacità residue. Stimolare la memoria, migliorare il livello di socializzazione, mantenere abilità manuali e artistiche, contenere eventuali disturbi sono gli altri obiettivi che quotidianamente vengono perseguiti dal Personale che opera qui.

La Residenza è inserita nella Comunità locale e gli Ospiti possono quindi godere e usufruire di vari servizi presenti nel territorio, attuando e mettendo in gioco tutte le competenze di cui sono in possesso. Qualora non fossero in grado di muoversi in autonomia è cura del Personale portare all’interno del Centro Servizi la risorse territoriali in modo che gli Ospiti possano goderne. In particolare è attiva da anni una collaborazione con la scuola primaria del quartiere: oltre agli scambi di visite e di doni, ogni alunno ha un rapporto di corrispondenza con un “nonno di penna”.

La Famiglia è coinvolta fin dall’inizio del percorso di accoglimento, fornendole tutto il sostegno necessario. E’  possibile incontrare il proprio familiare in ampi orari della giornata, di fermarsi con lui, di partecipare alle attività quotidiane. Non solo: eventi appositi vengono organizzati proprio per aggregare le famiglie affinché la Residenza sia un ambiente da frequentare, dove festeggiare, dove portare con serenità anche i bambini. Tutto ciò permette di garantire alla persona anziana inserita il benessere necessario per vivere serenamente.