i corsi TEP – Terza Età Protagonista

La società in cui viviamo attraverserà nei prossimi decenni profondi cambiamenti, e non soltanto per il procedere della globalizzazione e l’impatto dell’innovazione tecnologica. L’invecchiamento della popolazione, un fenomeno che per le sue dimensioni non ha precedenti nella storia dell’umanità, si prospetta infatti come il fattore di innesco di una rivoluzione silenziosa, di cui è già possibile intravedere minacce ed opportunità.

Aver passato i 60 anni significa ancora, per molti, rischiare di scivolare in una zona grigia, un po’ ai margini della società, tra coloro che si ritiene abbiano ormai poco da realizzare e da offrire agli altri. La Fondazione OIC pensa invece che gli anziani, se comprendono le esigenze poste dal passaggio di età e hanno voglia di rimettersi in gioco, possano rappresentare una grande risorsa sociale ed aspirare a decenni di vita piena e significativa.

Abbiamo il compito di costruire una società più equilibrata e solidale, in cui si rinsaldino i rapporti tra le generazioni e gli anziani non siano posti ai margini. Riconoscere i loro diritti e la loro dignità di persone significa anche percepirli come una risorsa sociale, coinvolgerli ed incoraggiarli alla partecipazione attiva. Occorrono quindi iniziative di promozione dell’autonomia e del protagonismo degli anziani, per indirizzare e valorizzare il loro contributo non solo nel contesto familiare, ma anche nell’ambito del volontariato organizzato, delle attività associazionistiche e culturali, di realtà economicamente produttive.

Obiettivi dei corsi

Rivolti a persone che abbiano superato i 60 anni, questi corsi si pongono l’obiettivo di indurre un effetto di empowerment psicologico e sociale, che consenta ai partecipanti di riprogettarsi in funzione di una longevità sana ed attiva, e di contribuire al diffondersi di una nuova cultura della piena integrazione sociale della terza età. In particolare l’intervento mira a conseguire:

  •  promozione della progettualità personale e della responsabilità civile e sociale
  • agevole utilizzo delle tecnologie informatiche, telematiche e multimediali
  • crescita della relazionalità sociale
  • tutela e promozione del benessere psicofisico nella longevità
  • rivitalizzazione di vissuti, interessi, parti di sé latenti
  • sviluppo di risorse espressive e creative

Metodologia

I partecipanti ai Percorsi riceveranno stimoli e indicazioni per sviluppare le potenzialità personali, impareranno ad usare un personal computer e a navigare in Internet, lavoreranno insieme per approfondire temi e valori di una nuova cultura della terza età. Il lavoro dei gruppi sarà seguito da tutor (figura chiave) con interventi di docenti ed esperti, sotto la direzione scientifica del prof. Erminio Gius, ordinario di Psicologia sociale presso l’Università di Padova.

Tutta la formazione informatica è stata studiata e modulata da esperti di pedagogia della formazione agli adulti e da esperti docenti informatici, al fine di modulare e calibrare la tipologia di contenuti e le modalità pedagogiche che devono risultare completamente diversificate dall’adulto e dal giovane. Il format che si è attuato sta permettendo a tutti gli anziani coinvolti di poter apprendere in modo facile e privo di stress.

Finito il percorso formativo, attraverso le conoscenze acquisite e la valorizzazione delle proprie potenzialità, è possibile costruire con gli stess partecipantii, vari percorsi che possano impegnarli sia nell’ambito del sociale, del culturale, al fine di permettere loro di essere realmente protagonisti, e di diffondere la cultura dell’anziano protagonista e della “risorsa longevità