Valori fondanti

I diritti di una popolazione che invecchia

  L’invecchiamento della popolazione è un fenomeno demografico che interessa l’intero mondo occidentale e genera naturalmente profonde modificazioni sociali ed economiche. Spesso, tuttavia, questa trasformazione epocale viene letta più come una minaccia che come una conquista del genere umano, cioè come un nuovo scenario che apre a nuove opportunità.

  Negli ultimi anni numerose sono state le proposte e le iniziative a livello internazionale per re-interpretare l’invecchiamento in termini di risorsa, considerando cioè questa fase di vita una vera opportunità di sviluppo, di ampliamento della libertà personale, di rispetto dei diritti della cittadinanza lungo tutto l’arco della vita.

  L’anziano non deve più essere visto come un essere umano al capolinea, ma piuttosto come una preziosa risorsa, eventualmente affidata ad un contenitore fragile: e proprio per questo il longevo va salvaguardato, creando situazioni e contesti in cui la relazione tra le persone, tra le generazioni, tra i ruoli, tra gli ambienti, sia testimonianza concreta della possibilità individuale di crescere insieme in pienezza, coerentemente all’ispirazione cristiana della nostra Fondazione e nel costante perseguimento di finalità di solidarietà sociale .

 

Eguaglianza ed equità

 Obiettivo della Fondazione OIC onlus è la soddisfazione del bisogno e delle esigenze della singola Persona: non viene quindi erogato a tutti l’identico servizio bensì per ciascuno una specifica personalizzazione dinamica, adeguata al soddisfacimento delle reali necessità individuali, sulla base sempre di un identico livello qualitativo e con priorità alle esigenze di natura sanitaria.

 L’ammissione alle Residenze della Fondazione OIC onlus è regolamentata dalle procedure stabilite dalle diverse ULSS di appartenenza territoriale ed in particolare dall’inserimento nelle liste d’attesa, aggiornate dall’ULSS stessa con specifiche modalità di calcolo dei punteggi.

.

Cittadinanza

 Ogni Ospite non è un paziente, né tanto meno un degente ma una Persona che ha “residenza” e “vive” all’interno di una comunità di Persone, in Centri Residenziali costruiti per garantire un elevato livello di qualità di vita, salvaguardando sempre l’individualità, la dignità umana, la storia, la personalità, le emozioni, i sentimenti e le esigenze ed aspirazioni di ciascuno.

 Il personale è impegnato a garantire quotidianamente la piena affermazione del diritto di cittadinanza degli Ospiti, in interazione sinergica con la comunità dei familiari e dei volontari.

Diritto di scelta

Ogni Ospite, in quanto Persona, è libero di fare le proprie scelte, spaziando dalla selezione della Residenza nella quale vivere alla decisione di effettiva permanenza nella Struttura, dalla selezione dei servizi alberghieri (menù, ecc.) fino alla partecipazione alle attività di socializzazione.

 All’interno del Piano Personalizzato di Intervento redatto dal Servizio Sociale competente, la Fondazione OIC onlus offre la massima libertà di scelta dell’intervento assistenziale migliore, dando informazione e visibilità sul tema all’Ospite stesso ed alla sua famiglia, lasciando libertà anche nell’eventuale ricorso a forme addizionali di assistenza privata.

 Nel caso in cui l’Ospite non sia in grado di scegliere viene coinvolta la famiglia.

Tutela e rafforzamento dell’autonomia e delle competenze distintive

Una persona è autonoma quando gode di una completa libertà di movimento. Proprio per questo la Fondazione OIC onlus concepisce sempre interventi e progetti che promuovano un miglioramento della capacità di movimento individuale, puntando nei casi più critici almeno al mantenimento della situazione di partenza od al mancato peggioramento.

Ecco che il lavoro in équipe di diversi professionisti diventa una metodologia comunemente quotidianamente usata per predisporre in modo accurato e personalizzato attività e supporto nell’arco dell‘intera giornata dell’Ospite, senza per questo sostituirsi a lui ma, attraverso l’incoraggiamento, attuando un’azione di stimolazione verso il mantenimento della propria autonomia, anche residua.

Partecipazione

 All’Ospite ed ai suoi familiari è garantita la possibilità di partecipare al miglioramento del servizio attraverso  l’espressione di pareri e la formulazione di proposte, sulla base di specifici strumenti previsti all’interno del Sistema  di Qualità Aziendale (questionari, moduli di reclamo, ecc.).

 La Fondazione, inoltre, favorisce all’interno delle proprie Residenze la presenza e l’attività degli organismi di volontariato e di tutela dei diritti degli cittadini.

Formazione permanente

Particolare attenzione è posta alla formazione permanente del personale, intesa come costruzione di un’ampia e completa professionalità. Obiettivi prioritari del lavoro formativo sono:

  1. lo sviluppo di una cultura del prendersi cura e dell’assistere
  2. il sostegno e la crescita di una capacità di progettazione e di elaborazione
  3. l’aggiornamento delle conoscenze professionali
  4. il far crescere e diffondere una cultura assistenziale basata sulla interdisciplinarietà e sul lavoro per progetti, ritenuto dalla Fondazione OIC onlus assai più efficace dell’assistenza basata esclusivamente su mansioni.

Gli strumenti formativi utilizzati sono:

  • formazione sul campo condotta da esperti per rafforzare attraverso il fare aggiornamenti o prassi ritenute le migliori;
  • corsi periodici di aggiornamento sia a valenza monoprofessionale che trasversale.