La lettura digitale come strumento per mantenere attivo il cervello

Sabato 20 maggio e sabato 17 giugno alle ore 10:30 si terranno due workshop didattici gratuiti, il primo al Pio XII e il secondo al S. Chiara, tenuti in collaborazione con l’Associazione Leggere Leggeri con l’obiettivo di avviare un progetto di divulgazione della “lettura digitale” tramite gli e-reader e di sancire una collaborazione tra il Consorzio Biblioteche Padovane Associate (BPA) e numerose realtà dell’ambito Civitas Vitae: Centro infanzia, Volontari Vada, Associazione Agora, Distretto Cittadinanza, ospiti, famigliari, dipendenti del Civitas Vitae e cittadini del territorio.
L’ebook è una nuova modalità di lettura disponibile in diverse piattaforme tecnologiche (PC, tablet, smartphone) ma soprattutto attraverso e-reader dedicati, cioè apparecchi elettronici anche economici che attraverso l’uso del cosidetto inchiostro elettronico (e-ink) permettono di ottimizzare l’esperienza di lettura anche in condizioni critiche quali l’esposizione in pieno sole.
Molti e-reader permettono di aumentare la dimensione dei caratteri del testo, di selezionare un particolare font, di modificare l’interlinea ed il contrasto della pagina elettronica. Altre funzioni interessanti sono quelle del dizionario e di text-to –speech, che consente al lettore di ascoltare in viva voce il contenuto dell’e-book
E’ stato dimostrato che la lettura classica e ad alta voce favorisce lo sviluppo dell’immaginazione, migliora la memoriae i livelli di attenzione. Leggere storie fa riaffiorare ricordi e immagini, stimolando la discussione e la condivisione con gli altri o semplicemente arricchisce l’ambiente interiore. Inoltre può essere considerata un’ottima occasione di svago e un’alternativa alla televisione.
Tutti coloro che sono interessati, o anche semplicemente curiosi sono invitati a partecipare.

Tags: , , , ,