Al via il Premio Letterario Civitas Vitae 2014: “Sognare non ha età”

E’ stato ufficializzato oggi il tema del prossimo Premio Letterario Civitas Vitae (CLICCA QUI per scaricare il regolamento completo). La Giuria presieduta da Antonia Arslan ha scelto “Sognare non ha età – mi piacerebbe… vorrei… se potessi…“, puntando a selezionare poesie e racconti che raccontino sogni, desideri, progetti di singoli o gruppi di persone, siano essi riferiti alla propria infanzia od all’età adulta od attuale.

Si tratta di un tema volutamente molto ampio, proprio per facilitare la partecipazione del maggior numero possibile di persone di tutte le età. L’idea è di far raccontare sogni che sono stati realizzati ma anche desideri che si vorrebbe veder diventare realtà nel futuro, come più ampiamente spiegato nel regolamento 2014. Particolare attenzione verrà data agli elaborati che racconteranno di sogni relativi a tematiche intergenerazionali come anche a obiettivi/desideri realizzati con la collaborazione di più persone, meglio se di età diverse, secondo l’approccio di coesione sociale intrinseco alla filosofia operativa e strategica dei Civitas Vitae.

Il Premio Civitas Vitae è giunto ormai alla sua settimana edizione ed è promosso dalla Fondazione OIC onlus con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura della longevità. Oltre all’edizione letteraria il Premio ha una  declinazione cinematografica alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, premiando opere capaci di dare una nuova e diversa immagine della longevità. Nel 2013 il Premio è stato assegnato al regista Uberto Pasolini per il film “Still Life”; il regista sarà ospite al Civitas Vitae il prossimo 30 marzo alle ore 15.00 per presentare il suo film insieme a Paolo Mereghetti, critico cinematografico del Corriere della Sera.

Tags: , , , , ,