La biodiversità come capovolgimento di cultura e prospettiva: il convegno del 10 dicembre all’Auditorium Pontello

La biodiversità costituisce  la sintesi espressiva dell’ approccio che valorizza tutto il “diverso”, interpretandolo nella cornice complessiva del Creato – intessuta di interrelazioni e collegamenti- l’unica a generare BIOS cioè vita . Si tratta di un capovolgimento radicale di cultura e di prospettive: ad esempio non va più definito “normodotato o handicappato” in base ad alfabeti di produttività, non va più scandito il termine “limite” che suppone plus altrove: tutto assume un valore intrinseco di per se stesso, ha titolo di legittimità proprio perché diverso.

Se non c’è diversità non c’è vita. E’ nella partecipazione di tutti i diversi che si forma la vita, che si produce un’ intensa vitalità della vita.

Ecco quindi il focus del convegno che si svolgerà sabato mattina, in collaborazione con il Museo Civico di Rovereto (partner del Museo Veneto del Giocattolo), in occasione dell’apertura della mostra ACE-SAP sulla biodiversità che rimarrà visitabile a Padova fino al 30 giugno 2012.

[issuu viewMode=singlePage width=510 height=100 backgroundColor=%23222222 documentId=111129100238-6ce2fb24a4a047cea01852a325601f3f name=invitobiodiverso username=fondazioneoiconlus tag=acquario unit=px id=a24dbaf8-975d-2c95-dec1-4fb3639a61da v=2]

L’evento, aperto al pubblico e del quale pubblichiamo qui sotto programma ed invito, sarà anche l’occasione per presentare le nuove bio-teche del Centro Infanzia, costruite proprio per dare visione concreta ai più piccoli dell’importanza di tutte le specie animali, anche quelle ritenute magari meno attraenti.

Dato l’interesse di nonni, genitori e di bambini per questa manifestazione, in parallelo al convegno sarà organizzato nei locali del Museo Veneto del Giocattolo uno speciale laboratorio sull’arte del riciclo animato dall’equipe dei Nonni del Cuore, coadiuvati da alcune educatrici del Centro Infanzia. Come è ormai tradizione, qui potranno essere costruiti nuovi giocattoli partendo da materiali di recupero e di scarto, un’ulteriore piccola esperienza che attraverso il momento ludico può servire a costruire anche nei più piccoli la più che necessaria coscienza ambientale.

[issuu viewMode=singlePage width=420 height=214 backgroundColor=%23222222 documentId=111129110327-5df11a422383496195a54e7aaf1be780 name=invito_allegato username=fondazioneoiconlus tag=anziani unit=px id=21414861-6a55-0451-9d60-7f24e60fb569 v=2]

Tags: , , , , , ,