Umberto Marcato al Civitas Vitae

UMBERTO MARCATO ANNI 2000Con la canzone “Ma quando torno a Padova” è entrato nel cuore dei padovani: Umberto Marcato si esibirà per gli ospiti della residenza Pio XII del Civitas Vitae domenica 15 gennaio alle ore 16.00.

Non è semplice descrivere in poche righe la lunga carriera artistica di Umberto Marcato, iniziata come vocalist per l’orchestra Casamatta in Scandinavia alla fine degli anni Cinquanta e progredita poi come interprete solista con enormi soddisfazioni ottenute in tutta Europa e negli USA. Umberto ha infatti portato nel mondo le intramontabili canzoni italiane con una assoluta originalità interpretativa che lo ha distinto sino a portarlo a scalare le classifiche di vendite in Scandinavia, in Germania e, a metà degli anni Sessanta, negli Stati Uniti.

Ha poi inciso nella sulla lunga carriera molti brani  scritti per lui  da autori di tutto il mondo e collaborato con grandi musicisti  e orchestre di tutta Europa.  Solo come piccoli esempi, negli USA ha preso parte ai famosi show televisivi di Patty Page e Jack Parr, inciso  una splendida versione di “Volare” con il Kai Nielsen sextet ed è entrato nelle classifiche con il disco “The Romantic Voice of Umberto Marcato”. In Germania è stato al quarto posto in classifica con il brano “Sole Sole” inciso in duetto con la famosa  cantante Siw Malmqvist. In Scandinavia è stato ai primi posti in classifica con brani quali “Sole Sole”, “Piove”, “Ciao Ciao Bambina”, “Volare” etc. Ha cantato  in duetto con la vocalist Lili Bubs, inciso con la famosa orchestra  svedese di Lasse Samuelsson e partecipato a tutti i più importanti show televisivi come ospite d’onore.

Infatti dagli anni Settanta ad oggi, la sua carriera si è maggiormente concentrata in Scandinavia, per il grande amore che quel pubblico gli ha sempre dimostrato ed ampiamente ricambiato. In Italia ha partecipato a programmi TV nazionali e il suo disco “Disco Romantico n.1″ ha raggiunto  il decimo posto nella classifica italiana. Questo è stato un risultato enorme se si considera che Umberto ha partecipato a pochissime trasmissioni TV, non essendo mai stato legato ad una vera e propria organizzazione di management nel nostro paese. E’ stata quindi una richiesta provenuta direttamente dal pubblico che, come spesso accade, sa distinguere molto bene e spesso meglio degli stessi operatori del settore.

Umberto ha poi dedicato alla sua città, Padova e anche a Venezia sua altra  città del cuore, delle canzoni in dialetto che, come nel caso di “Ma quando torno a Padova”, sono diventate un inno per la città stessa.

Umberto ha inciso per le più grandi case discografiche quali Universal, Sonet, Karusel, Parlophone, BMG, Sony, Ricordi  e molte altre. Sono stati venduti milioni di  suoi dischi nel mondo e questo a testimonianza dell’amore che ha il grande pubblico internazionale per Umberto e per le nostre migliori canzoni senza tempo. Umberto ha inoltre creato l’etichetta discografica Gala Records con la quale ha pubblicato in Italia dischi dei più grandi jazzisti italiani ed interpreti  internazionali. Ricordiamo solo per esempio artisti quali Dee Dee Bridgewater, Ray Charles, Enrico Rava etc etc.

Tags: ,