PRESEPIO VIVENTE

Come nostra irrinunciabile tradizione, anche quest’anno abbiamo realizzato la Sacra Rappresentazione del Presepio Vivente in collaborazione con i bambini delle classi terze della locale Scuola Elementare.
Il copione, pur nella fedeltà al racconto evangelico, prevedeva molte canzoni.
Possiamo dire che la Rappresentazione di quest’anno sia stata un Musical; infatti, a sottolineare i passaggi principali, c’era sempre un canto in cui si alternavano parti da solista ad altre corali.

Ed i nostri bambini sono stati davvero bravi!
Una nota di merito particolare alle insegnanti, che hanno dedicato tempo e passione per insegnare ai piccoli attori canzoni e poesie, in orario scolastico.
E quando c’è impegno, volontà ed entusiasmo, i risultati non mancano.
Nella Chiesa della struttura, gremita di ospiti e genitori, le squillanti voci dei bambini si sono alternate al coro dei nonni, che ha scaldato la scena della natività con i canti della tradizione.
La Sacra famiglia è stata interpretata con la tecnica del “Corpo Doppio” che prevede due attori che si alternano nello stesso ruolo. Pertanto, nella prima parte della rappresentazione, dove era richiesto di recitare, San Giuseppe e la Madonna erano interpretati da due bambini che, giunto il momento della narrazione della nascita di Gesù, hanno lasciato il posto a due adulti. O meglio, ad un’intera Sacra famiglia!
Infatti si è gentilmente prestata a svolgere questo “servizio” la famiglia del Coordinatore della Struttura, il Dottor Tonino Pettina. Nei panni di Gesù Bambino, Nicolò, l’ultimo nato; le sue due sorelline, Mariavittoria e Benedetta angioletti che hanno amorevolmente vegliato su di lui. Papà Tonino e mamma Valentina hanno infine interpretato San Giuseppe e Maria.

“E’ nato per tutta la gente del mondo,

per chi ora sta ancora soffrendo.

E’ nato per noi, bambini ed anziani

per fare più bello l’oggi e il domani.”

Così sia.

Tags: ,