Il no-profit come unica via per il bene comune. Partendo dal basso

no profit Ci occupiamo di persone che si trovano in difficoltà, sovente non più nel pieno delle loro capacità. Crediamo che non possano essere i normali meccanismi del mercato e del profitto a regolare il rapporto tra domanda ed offerta di assistenza ma un modo diverso, attento a tutelare l’interesse di tutti e non ad approfittare di una asimmetria informativa. Per questo siamo da sempre un’organizzazione no-profit, forse una delle più grandi in Italia.

Essere no-profit non significa però per noi essere inefficaci. Anzi, la responsabilità verso le persone più deboli ci rende ancora più attenti all’adozione di criteri efficaci ed efficienti di gestione aziendale, avendo come primo garante la soddisfazione degli Ospiti e dei loro familiari (come dimostrano anche i positivi dati delle ricerche di customer satisfaction svolte periodicamente all’interno) ma anche una struttura di governance espressione di competenze ed eccellenze del territorio, specificatamente orientata a questo monitoraggio. Ancora prima che intervegano Istituzioni ed Autorità.

L’oculata ed attenta gestione ci permette di reinvestire nel servizio e nelle attrezzature i risultati delle  attività, garantendo così a tutti gli ospiti spazi, ambienti ed attenzioni difficilmente riscontrabili anche in assai blasonate strutture e con una politica di prezzi allineata verso la fascia più bassa dell’offerta.  L’attenzione alla Persona ed al più debole trova nella Fondazione OIC anche un altro particolare strumento, il Fondo di Solidarietà, appositamente costruito e gestito per fronteggiare particolari situazioni di difficoltà degli Ospiti, naturalmente sempre con assoluta discrezione e delicatezza.

Tutto questo non sarebbe però comunque possibile senza il supporto ed il quotidiano aiuto disinteressato di tutte le persone che incrociano nel loro percorso la Fondazione OIC, dai familiari ai dipendenti, dai volontari alle istituzioni.

Tags: , ,